Rds Academy – Con Lanfranchi e Firli è come in una fiaba

Firli lanfranchi Filippo Firli mi ricorda il Puck di “Sogno di una notte di mezza estate”… Ha l’aria furba, l’occhio sveglio, la fisicità da folletto e un gran ritmo nel narrare ciò che accade… Il suo seguire l’azione incanta, scombina, diverte e suggerisce sempre un lieto fine…

Come il Puck fa nella novella di Shakespeare.

Sono tanti i riferimenti letterari che l’esperienza di Rds Academy mi suggerisce. I libri sono una bussola per me, dunque delle volte osservo azioni, intravedo storie e ne cerco i riferimenti in un romanzo, una novella e capita anche in qualche saggio… Pensandoci, nel momento in cui accade, vago per i corridoi della radio con disadattamento stile “Ally McBeal” in piena visione… Questo viene visto come distacco e in qualche modo lo è, ma percepito male.
Se poi la radio, la letteratura e tutte le arti in genere, hanno bisogno di muse, l’ispirazione non mancherebbe a nessun artista, di qualsiasi sesso, difronte all’eleganza di Roberta Lanfranchi… Opere, capolavori, riflessioni filosofiche, fantasie e note… Un rinascimento!
Con loro due, noi di Rds Academy, stiamo passando molto tempo. Sono gentili e ci si diverte…

Sponsored Post Learn from the experts: Create a successful blog with our brand new courseThe WordPress.com Blog

WordPress.com is excited to announce our newest offering: a course just for beginning bloggers where you’ll learn everything you need to know about blogging from the most trusted experts in the industry. We have helped millions of blogs get up and running, we know what works, and we want you to to know everything we know. This course provides all the fundamental skills and inspiration you need to get your blog started, an interactive community forum, and content updated annually.

Rds Academy – Quando si festeggia San Guerrini?

 Claudio Guerrini
Claudio Guerrini è una potenza… Il suo cinismo spinto a livelli massimi, la sua anima dissacrante e la sua ironia, lo rendono esplosivo.
Guerrini nella sua presentazione su Twitter dice: 

“se mai dovessi parlare di amore e di stelle, uccidetemi”. 
Ad averlo ridotto a questa considerazione, sicuramente, la vicinanza con Rosaria Renna… Nulla da dire per carità, Rosaria è una donna elegante, gentile e premurosa con noi ragazzi. Ci ha accolto come se fossimo arrivati a “pomeriggio cinque”, ci ha chiesto le nostre provenienze di volta in volta intervallate con i suoi aneddoti che facevano tanto “linea verde”, spiegato la sua concezione della radio come se fosse “a sua immagine”, fatto domande come se fossimo al “Disney club”… Sempre buona… Troppo buona, a momenti buonissima…
Talmente tanto che a lezione, ho avuto paura! Un’aliena…! Job act, crisi yemenita, politica interna, fame nel mondo, valige perse… Qualsiasi tragedia le palesi, lei sarebbe capace di risponderti con il sorriso e una battuta da “Bianca e Bernie”.
È possibile essere sempre di buon umore?
Guerrini, io ti capisco, sei vittima di un atteggiamento che giustificherebbe una richiesta di ferie per stress occupazionale… Un viaggio alle Maldive, una sparizione improvvisa… Solo che Rosaria, per com’è buona ti cercherebbe dalla Sciarelli, farebbe appelli melensi alla nazione… Dunque stai li, continua la terapia e sopporta. Noi cattivi siamo dalla tua parte…
Oltre la mia ironia, sono bravi insieme, vera radio, fantastica l’interazione fra loro, sono pilastri di Rds.

Rds Academy – Il prof. Giovagnoni e i suoi derivati…

  Il prof. Giovagnoni sta a Rds Academy come il professore di fisica sta al liceo… 

Autorevole, “estremamente elegante”, il prof. diverte per la sua immagine impeccabile e incute un leggero timore per la sua disciplina. Per strada lo potresti scambiare per un’economista, un funzionario del ministero delle finanze…  sembra un uomo d’altri tempi, per la sua cordialità sopratutto.
Nel banco regia ci sono più pulsanti e monitor che in una sala rianimazione. Lui è estremamente esplicativo e, per capire i meccanismi base, ci consiglia di usare la logica per memorizzare  movimenti e posizione dei tasti. Abbiamo provato tanto, portando a casa un risultato inizialmente insufficiente, secondo quanto detto dai giudici, ma ora stiamo facendo tutti ottimi progressi con l’autoregia.
Alle sue lezioni non puoi perdere di vista l’attenzione:
“Un microfono dimenticato aperto, non è un errore perdonabile” – dice indicando la porta.
Dunque per fare al meglio questa prova, tutti hanno fatto i disegnini, alcuni hanno provato a riprodurre un mixer con le saponette dell’hotel e altri hanno direttamente scelto una terapia di sostegno.
Giovagnoni poi si rimaterializza in Riccardo, che ha un talento straordinario per le imitazioni… Almeno lui con la sua parodia sdrammatizza la tensione…
 

Conduttore Televisivo, Speaker Radiofonico, Autore